pagina indietro
- VARIAZIONE STUDIO PROFESSIONALE -
Art. 6 Direttive sul praticantato emanate dal C.N.G. in data 17 Settembre 2014

Qualora - per qualsiasi causa - dovesse mutare lo studio professionale dove ha avuto inizio la pratica, il praticante deve darne tempestiva comunicazione scritta al Presidente del Collegio, ove egli iscritto.
Tale comunicazione deve essere corredata dall'attestazione del professionista dal quale la pratica viene proseguita con contestuale dichiarazione del professionista medesimo di conoscenza e accettazione delle norme che regolano il praticantato.
L'intervallo tra la data di cessazione e quella di prosecuzione della pratica non deve essere superiore a tre mesi (art. 6 comma 7 D.P.R. 137/2012), salvo che le interruzioni non siano state determinate da servizio di leva o sostitutivo, servizio civile, malattia, gravi motivi o circostanze eccezionali, gravidanza, puerperio.
La documentazione da presentare la seguente:
1) - comunicazione del praticante di mutamento dello studio professionale
  Allegati:
 
a) - attestazione del professionista da cui viene continuata la pratica professionale
 
b) - attestazione del professionista da cui viene cessata la pratica professionale (2 copie originali)
- Ricordare che:
Il professionista presso cui il praticante continua la pratica professionale deve essere geometra o architetto o ingegnere civile iscritto al proprio Albo da almeno 5 anni e non deve avere più di 3 praticanti in totale nel proprio studio.
Se si vuole effettuare una verifica su un professionista e sapere se ha i requisiti per poter avere dei praticanti cliccare qui

 

Collegio Provinciale dei Geometri e Geometri Laureati - Via M. Zanfarino 12 - 07100 Sassari - Tel. 079 278 322 - Fax 079 278 334
E-mail: collegio.geometriss@tiscali.it - P.E.C.: collegio.sassari@geopec.it